Servizio civile


Civilisti per la natura

Il lavoro concreto per la protezione ambientale viene svolto in campagna e all’aperto. Habitat di valore e riserve naturali devono venir mantenuti e curati per promuovere le specie animali e vegetali più vulnerabili o di particolare interesse. I civilisti vengono impiegati dove non ci sono i mezzi e le risorse necessari per svolgere i lavori di mantenimento e/o riqualifica. Per esempio in presenza di pendii ripidi non accessibili ai macchinari oppure nel dispendioso lavoro di posa di muretti a secco.

Da febbraio del 2008 il Naturnetz è un istituto d’impiego per il servizio civile riconosciuto dalla confederazione. I civilisti lavorano solitamente in piccoli gruppi sotto la guida di personale qualificato.

I lavori da svolgere seguono il corso della natura e variano in base alla stagione. In inverno vengono svolti prevalentemente lavori quali la potatura di alberi da frutta o siepi, lo sradicamento di cespugli oppure la cura di boschi. In primavera vengono costruiti muri a secco, habitat sassosi e talvolta viene rinaturalizzato un ruscello. Oltre alla falciatura di prati secchi e di argini, nei mesi estivi la lotta contro le neofite invasive richiede molto lavoro. L’autunno è invece il periodo nel quali vengono messi a dimora frutteti e siepi.

I civilisti rappresentano un elemento importante nella protezione ambientale e nella cura del paesaggio. Senza di loro, molti lavori non sarebbero fattibili oppure richiederebbero degli investimenti spropositati. In mancanza di una cura regolare, la maggior parte delle zone protette perderebbe nell’arco di pochi anni il suo valore per le piante e gli animali in via d’estinzione.

Sei interessato ad un impiego come civilista? Clicca allora qui per maggiori informazioni.

Il divertimento fa parte del lavoro

Il divertimento fa parte del lavoro